Vendere Infoprodotti Online per fare Soldi con Internet.

Guadagnare col PC, Fare Soldi con Internet Lavorare da Casa Onestamente.

Come Guadagnare con le Tue Idee,passioni,Talento.

Posted by vendereinfoprodottionline su 3 aprile 2010

Il bello della pubblicità sui motori di ricerca è che è l’unica che ora funziona e, anzi, è in espansione. Il fatto è che puoi avere visitatori ad un prezzo irrisorio, 5 centesimi a visitatore o poco più. Non c’è paragone con la pubblicità sulle riviste, con la pubblicità offline, con campagne di marketing che comportano un sacco di spese.

Per questo dico che passare da 100 a 500 visitatori richiede pochissimo. Facciamo due conti, 5 centesimi per 400 fa 20 euro, e con questa cifra puoi moltiplicare il numero dei visitatori, magari arrivando a decuplicare i tuoi guadagni giornalieri, come abbiamo visto all’inizio.

Qualche anno fa c’era chi adottava questa strategia, comprava le parole chiave più cliccate come sesso, mp3, musica per poi vendere tutto un altro prodotto. Ma la verità è che se la gente non ti clicca almeno un certo numero minimo di volte, Google ti toglie, non ti fa più apparire tra i risultati, quindi automaticamente ti esclude. E’ giusto così.

La questione è che comunque anche la parola “scarpe”, è tra le più ricercate ed attira moltissimi visitatori, quindi c’è tutto un mercato dedicato in cui il commerciante online può crearsi la sua nicchia piccola o grande che sia.

Il consiglio è quello di investire sempre nel tuo settore. Basta provare. Se cerchi scarpe lo troverai cliccato 20.000/30.000 volte al mese. Per non parlare poi delle specifiche riguardanti le varie marche ed i vari tipi, da ginnastica, scarpe sportive e così via. Migliaia di ricerche sulle quali puoi investire.

Con il keyword tool di Google puoi riuscire a scovare parole chiave con concorrenza assente e quindi molti visitatori a costi irrisori.

L’intelligenza, a questo punto, sta nel saper combinare i benefici offerti dai tre strumenti per individuare parole chiave da poter pagare una cifra irrisoria a visitatore. Tramite il keyword tool di Google sappiamo quanta concorrenza c’è nelle inserzioni pubblicitarie, A questo punto diventa facile scovare nuovi settori, oltre ai classici di cui abbiamo parlato, che possano appassionare il grande pubblico.

Sfrutta le tue idee, le tue passioni, il tuo talento. Non so, una moglie fa la casalinga e dice: “A me piace cucinare e sono bravissima nel farlo”, bene, che scriva una guida alle ricette. C’è spazio per tutti. Chiunque abbia in mente di organizzarsi un’attività tramite qualcosa di cui è appassionato ha buone probabilità di riuscire. Puoi scrivere una guida, puoi fare un libro, un ebook, un sito web che dà, all’inizio, prodotti gratis e poi, col tempo, inserirci uno o più prodotti da vendere.

Se non hai un sito, non hai idee, non hai nulla, scava dentro di te.

Cosa sai fare bene?

Cos’é che ti piace fare?

Sei un appassionato di motori?

Bene, dedicati a creare un sito sulle automobili. Poi magari cerchi qualcuno che venda prodotti correlati, lo contatti, prendi accordi e li sponsorizzi sul tuo sito percependo una percentuale sulle vendite. Ad esempio ho visto un sito di questo genere pubblicizzare un prodotto che messo vicino al carburatore permetteva di risparmiare il 20% di benzina. Ecco perché dico che non è necessario avere a tutti i costi un tuo prodotto. Parti dalla tua passione e poi il prodotto lo trovi, magari vendi quello di qualcun altro in cambio di una commissione: questo fa parte dei programmi di affiliazione, partnership e così via.

Questi strumenti di ricerca di parole chiave sono fondamentali.

Lo strumento di Google ti serve per capire quali parole chiave costano pochissimo, però ovviamente se costano poco e c’è poca concorrenza, anche il numero di clic non è altissimo. Ma io ti garantisco che è comunque alto perché se esce lì vuol dire che almeno qualche decina di migliaia di persone ricercano quelle parole ogni mese. D’altra parte, se vuoi arrivare al target dei 477.000 che cercano ricette, dovrai comunque investire su parole ad alto tasso di visitatori. “Ricette” è una di queste e tu hai bisogno di conoscere come fare per pagarla poco. Altrimenti Google ti chiederà di offrire troppi soldi. E allora come fare a pagarla poco?

A questa domanda ti risponderò tra poco svelandoti la formula segreta di Google per stare al primo posto pagando il minimo indispensabile. Utile? Io direi che questo è il valore aggiunto più importante che c’è in questa guida rispetto alle mie precedenti pubblicazioni, perché non è scritta da nessuna parte, non la conosce praticamente nessuno e soprattutto non dipende da quanto tu puoi offrire.

Quindi, per quanto Google ti suggerirà: “Per questa parola chiave, se vuoi stare al primo posto devi spendere 1 euro a clic”, non ci credere, è un’esagerazione assurda, esiste comunque un metodo per pagarla 5 o 20 centesimi al massimo.

Al prossimo Report…

Franco Filippone

Clicca sull’Immagine Qui Sotto

per Scaricare il Bonus.

Mini Corso

Gratis!!!

cover bonus1

Guadagnare24
Guadagnare 24 ore al giorno non è mai stato così semplice

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: